L’amore per la cucina e per la mia terra sono valori che mi porto dentro da sempre. Per questo ho deciso di “partire” con la mia prima avventura semplicemente restando, scegliendo di rimanere nel paese dove sono nata ma con l’idea di crescere assieme.

Quest’idea si è concretizzata finalmente nel 2018 con l’apertura del “Ristorantino Gourmet Civico 14+5” e il positivo riscontro di una comunità che si è subito dimostrata affezionata e recettiva.
Sono riuscita così a dar vita ai miei progetti, aiutata dal sostegno del mio compagno Massimo e della mia famiglia.

È infatti attingendo dagli insegnamenti autentici e remoti di mia madre e mia nonna che ho consolidato il gusto per le cose semplici, fatte con cura, riuscendo inoltre a preservare e tramandare dei gesti che si protraggono immutati da almeno tre generazioni.
Ma siccome i traguardi sono fatti anche per essere superati, nel settembre 2020, in una condizione quantomeno avversa, ho deciso di aggiungere un’altra tessera al grande mosaico della mia passione e del mio lavoro. Ancora una volta, per costruire il mio presente, e progettare il mio futuro, mi sono rivolta al passato, alla tradizione e a ciò che più appartiene alla mia cultura.

È nato così il progetto di realizzare un Laboratorio per la produzione di bostrengo, nell’intento di ridare nuova linfa e considerazione a uno dei dolci apecchiesi e marchigiani per eccellenza. Ecco allora che con questa nuova iniziativa un cerchio sembra chiudersi, partendo dalle giornate passate in cucina a provare e sperimentare e giungendo infine alla solida realtà di un’attività commerciale. Il tutto tenuto insieme dal più sereno piacere di fare ciò che faccio, ciò in cui credo.

Maria Angela Fava